Business

Chiama Tutti Affari Senza Sorprese
  • Quanto costa

    A PARTIRE DA:

    36,90 €/mese  
    Installazione linea esistente 29,90 €Installazione nuova linea 89,90 €
    Contattaci - Ti aspettiamo al TISM Store.

  • Cosa offriamo

      • Linea telefonica business
      • Chiamate Illimitate verso fissi e cellulari (RSM e ITA)
      • Gratis tutti i servizi aggiuntivi utili per il tuo business (Chi e, Avviso di Chiamata, Trasferimento di Chiamata, Conversazione a 3).
      • Assistenza tecnica diretta presso il TISM Store nel Centro Uffici Tavolucci

Con la linea telefonica Senza Sorprese hai le chiamate illimitate verso fissi e cellulari (RSM e ITA).
In più, potrai utilizzare gratuitamente tutti i servizi aggiuntivi utili per il tuo business (Chi è, Avviso di Chiamata, Trasferimento di Chiamata, Conversazione a 3).
Se non hai ancora un numero di telefono, puoi richiederlo direttamente in fase di attivazione mentre se invece hai già una linea telefonica con Telecom Italia puoi mantenere il tuo numero di telefono.
In più, se vuoi parlare e navigare in libertà e convenienza puoi scegliere l'offerta Internet più adatta alle tue esigenze.
DescrizioneCostoNote
Intervento on-site 40,00 €Una TantumIntervento on-site
Intervento on-site a vuoto 40,00 €Una TantumIntervento on-site a vuoto
Opzione Internazionale 1,50 €Canone mensileChiamate internazionali fatturate senza scatto alla risposta e con tariffa minutaria agevolata

DescrizioneCostoNote
Trasformazione linea ISDN-RTG 59,90 €Una TantumCosto di Attivazione di una connessione ADSL senza la relativa linea telefonica
Trasformazione linea RTG-ISDN 59,90 €Una TantumCosto di Attivazione di una connessione ADSL senza la relativa linea telefonica
Trasloco linea 59,90 €Una TantumRichiesta di trasloco linea da un indirizzo ad un altro

· Le tariffe per il traffico telefonico generato da un utente Business Telecom Italia San Marino verso l'Estero sono le seguenti:

Zona Internazionale
Telefonate verso telefoni FISSI
(in €)
Telefonate verso CELLULARI
(in €)
 
Prezzo al minuto
Importo alla risposta
Prezzo al minuto
Importo alla risposta
Zona 1 0,15 0,12 0,25 0,12
Zona 2 0,25 0,12 0,50 0,12
Zona 3, 4, 5 0,50 0,12 0,75 0,12
Zona 6 1,00 0,12 1,50 0,12
Zona 7 2,00 0,12 2,50 0,12
Zona 8 5,00 0,12 5,00 0,12

Elenco delle Zone Internazionali:
Zona Internazionale
Paesi
Zona 1 ANDORRA, AUSTRIA, BELGIUM, DENMARK, FINLAND, FRANCE, GERMANY, GREECE, IRELAND, LIECHTENSTEIN, LUXEMBOURG, MONACO, NETHERLANDS, NORWAY, PORTUGAL, SLOVENIA, SPAIN, SWEDEN, SWITZERLAND, UK, USA - ALASKA, USA - HAWAII, USA
Zona 2 ALBANIA, BOSNIA HERZEGOVINA, BOSNIA MOSTAR, BOSNIA SRPSKE, BULGARIA, CROATIA, CYPRUS, CZECH REP, FAROE ISL, GIBRALTAR, HUNGARY, ICELAND, LIBYA, MACEDONIA, MALTA, MONTENEGRO, ROMANIA, SERBIA, SLOVAK REP, TUNISIA
Zona 3, 4, 5 ABKHAZIA, ALGERIA, BELARUS, ESTONIA, LATVIA, LITHUANIA, MOLDOVA, MOROCCO, RUSSIA, TURKEY, UKRAINE, AUSTRALIA, CHINA REP, HONG KONG, INDIA, INDONESIA, ISRAEL, JAPAN, KOREA SOUTH, MALAYSIA, NEW ZEALAND, PALESTINE, POLAND, SINGAPORE, TAIWAN, THAILAND, ARGENTINA, BOLIVIA,BRAZIL, CHILE, COLOMBIA, ECUADOR, EGYPT, MEXICO, PARAGUAY, PERU, PUERTO RICO, SAUDI ARABIA, SOUTH AFRICA, VENEZUELA
Zona 6 RESTO DEL MONDO
Zona 7 ANGUILLA, ASCENSION, AUSTRALIAN EXT TERR, CAMBODIA, CAYMAN ISL, COOK ISL, DEM REP OF CONGO, DIEGO GARCIA, DOMINICA, EAST TIMOR, FIJI, FRENCH POLINESIA, GRENADA, GUAM, GUINEA BISSAU, HAITI, KIRIBATI, MARIANA ISL, MARSHALL ISL, MONGOLIA, MONSERRAT, MYANMAR (Burma), NAURU, NEPAL, NEW CALEDONIA, NIUE, NORWAY, PALAU, PAPUA NEW GUINEA, RUSSIA, SAMOA AMERICAN SAMOA WESTERN, SAO TOME AND PRINCE, SOLOMONE ISL, ST LUCIA, ST VINCENT GRENADINE, SURINAME, TOKELAU, TONGA, TURKS AND CAICOS ISL, TUVALU, VANUATU, VIRGIN ISL UK, WALLIS AND FUTUNA
Zona 8 AEROMOBILE, INMARSAT AERO SNAC, INMARSAT B HSD SNAC, INMARSAT B SNAC, INMARSAT BGAN ISDN, INMARSAT BGAN, INMARSAT M SNAC, INMARSAT M/M4 SNAC, INMARSAT M4 HSD SNAC, INSAT, IRIDIUM, MALTA, MARITIME COM PART, NAVITAS , ELECOM, ONAIR, ORATION, SEANET, THURAYA

(Tariffazione minutaria a scatti anticipati della durata di 60 secondi ciascuno)


Il Cliente è tenuto ad utilizzare questo servizio secondo buona fede e correttezza astenendosi dal conseguire vantaggi diversi da quelli connessi alla normale comunicazione interpersonale attraverso il servizio telefonico di base. Per quanto riguarda il traffico uscente verso cellulari RSM e ITA si presume un uso conforme ai suddetti principi, il rispetto dei seguenti parametri per singolo canale voce:

- traffico giornaliero uscente non superiore a 300 minuti;
- traffico mensile uscente non superiore a 1.500 minuti.


Il superamento di uno di questi parametri costituisce presunzione di utilizzo dell'offerta per esigenze diverse dalla comunicazione interpersonale. In tale ipotesi Telecom Itala San Marino si riserva di effettuare le necessarie verifiche, compreso l'eventuale contatto del cliente, riservandosi la facoltà di sospendere l'applicazione delle condizioni tariffarie specifiche sulla linea del cliente e di pretendere il pagamento dell'intero consumo di traffico effettuato, che verrà valorizzato secondo le condizioni economiche previste per le offerte senza traffico incluso.

Condizioni Generali di Abbonamento al Servizio Telefonico

Articolo 1 - Oggetto
1.1 Le presenti condizioni generali disciplinano la fornitura del servizio di telefonia ai Clienti (di seguito il “Servizio”) nel rispetto del principio di non discriminazione e fatti salvi diversi specifici accordi.
1.2 Telecom Italia San Marino (di seguito per brevità “TISM”) e il Cliente osservano tutte le disposizioni di legge e regolamentari nonché le disposizioni tecniche che regolano la materia degli impianti interni, supplementari e accessori al Servizio. TISM comunica al Cliente, con la tempestività e con le modalità idonee, tutte le informazioni rilevanti sul Servizio e sulle condizioni economiche vigenti.
1.3 Gli organismi di telecomunicazioni diversi da TISM possono richiedere l'abbonamento al Servizio solo per proprie esigenze di comunicazione in immobili di cui hanno la diretta ed esclusiva disponibilità, restando espressamente esclusi gli utilizzi ad altro titolo.
Articolo 2 - Perfezionamento e durata dell'abbonamento
2.1 Il contratto si perfeziona, salvo casi specifici, con l'attivazione del Servizio a seguito della richiesta del Cliente. Fermi restando gli obblighi di cui ai successivi articoli 13 e 32, TISM può subordinare il perfezionamento del nuovo abbonamento alla fornitura dei documenti comprovanti la veridicità delle informazioni e/o dei dati necessari per la fornitura del Servizio.
2.2 L'abbonamento è a tempo indeterminato a decorrere dalla data di attivazione del Servizio. Il pagamento del canone di abbonamento al Servizio decorre dal giorno di attivazione del medesimo.
2.3 Contratti di durata determinata possono essere stipulati in occasione di fiere, mostre, esposizioni, congressi, manifestazioni sportive ovvero per le necessità degli organi di informazione e per la altre esigenze di pubblica utilità e/o di interesse collettivo. In queste ipotesi il Cliente sarà tenuto al pagamento di quanto previsto da specifiche condizioni economiche.
Articolo 3 - Recesso
3.1 Il Cliente ha facoltà di recedere in qualsiasi momento dall'abbonamento dandone comunicazione scritta a TISM, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, da inviarsi con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data di decorrenza del recesso, indicata dal Cliente stesso. Il Cliente è comunque tenuto a pagare il corrispettivo del Servizio fruito ed il canone relativo all’ultimo mese di utilizzo del Servizio.
3.2 Qualora il Cliente receda dall'abbonamento nel corso del primo anno di durata contrattuale, sarà tenuto a pagare l’importo indicato nelle Condizioni Economiche a fronte dei costi sostenuti da TISM per le prestazioni di disattivazione.
Articolo 4 - Attivazione del Servizio - Contributo impianto
4.1 Il Servizio è attivato da TISM di norma entro 10 giorni dalla richiesta del Cliente, fatti salvi i casi di eccezionalità tecnica, ovvero nei tempi concordati con il Cliente. TISM indica al momento della richiesta, ove tecnicamente possibile, la data di appuntamento, anche ove concordata con il cliente, in cui è previsto l’intervento del tecnico presso il luogo di ubicazione dell’impianto. TISM nel corso di tale intervento tecnico può richiedere la fornitura dei documenti comprovanti la veridicità delle informazioni e/o dei dati necessari per la fornitura del Servizio così come previsto dal precedente articolo 2, comma 1.
4.2 Qualora, nei casi di eccezionalità tecnica e per cause non imputabili a TISM non sia possibile rispettare i termini concordati o la data di appuntamento già indicata, TISM indica comunque la data prevista per l’attivazione del servizio anche tramite rimodulazione della data dell’appuntamento già indicata, concordando con il cliente i tempi e le modalità di attivazione. Le date potranno essere confermate o rimodulate da TISM anche tramite invio di SMS. In tal caso il contributo di attivazione non verrà richiesto prima di 30 giorni precedenti la data stabilita per l'attivazione stessa.
4.3 Qualora per cause imputabili a TISM il Servizio venga attivato in ritardo rispetto ai tempi previsti, il Cliente avrà diritto agli indennizzi di cui al successivo articolo 25, fermo restando che TISM non sarà in alcun caso responsabile per ritardi attribuibili a forza maggiore o eventi (quali a titolo esemplificativo e non esaustivo mancato/ritardato rilascio dei permessi di scavo, autorizzazioni, ecc.) non direttamente attribuibili alla stessa TISM.
4.4 Il mancato pagamento da parte del Cliente della fattura in cui è addebitato il contributo impianto costituisce, dopo 30 giorni dalla relativa scadenza, causa di risoluzione del contratto, determinando la cessazione contestuale della fornitura del Servizio. TISM si riserva altresì la facoltà di sospendere il Servizio decorsi inutilmente 5 giorni dalla suddetta data di scadenza.
4.5 Fermo restando quanto previsto dal comma 1, TISM può richiedere la fornitura dei documenti comprovanti la veridicità delle informazioni e/o dei dati necessari per la fornitura del Servizio anche dopo l’attivazione del Servizio. La mancata fornitura da parte del Cliente di documenti richiesti costituisce causa di risoluzione del contratto, determinando la cessazione della fornitura del Servizio.
Articolo 5 - Nuove attivazioni del Servizio nel caso di Cliente con morosità pendenti
5.1 Nel caso di nuova richiesta di abbonamento da parte di Cliente moroso, TISM può subordinare il perfezionamento del nuovo abbonamento al pagamento delle somme rimaste insolute.
Articolo 6 - Modifiche delle tecnologie di rete
6.1 TISM può modificare le tecnologie di rete, seguendo i progressi della tecnica, impegnandosi comunque, laddove ciò comporti modifiche alle modalità di uso del Cliente, a darne notizia al Cliente con un anticipo di almeno 90 giorni solari.
6.2 Il Cliente può fruire delle prestazioni di cui è dotata la centrale di competenza, alle previste condizioni economiche, e sempre che uniformi l’eventuale impianto di sua proprietà collegato alla rete.
Articolo 7 - Segnalazioni guasti - riparazioni
7.1 TISM fornisce un servizio telefonico di segnalazione guasti.
7.2 TISM si impegna a ripristinare gli eventuali disservizi della rete e/o del Servizio entro il secondo giorno successivo a quello della segnalazione. Nel caso in cui uno dei due giorni successivi alla segnalazione sia un giorno festivo (domenica o festività annuale) il guasto sarà riparato entro il terzo giorno successivo alla segnalazione. Qualora siano festivi entrambi i giorni successivi alla segnalazione il guasto sarà riparato entro il quarto giorno successivo alla segnalazione. Fanno eccezione i guasti di particolare complessità che verranno riparati tempestivamente.
7.3 Qualora per cause imputabili a TISM la riparazione venga effettuata con ritardo rispetto ai tempi previsti, il Cliente avrà diritto agli indennizzi di cui al successivo articolo 25, fermo restando che TISM non sarà in alcun caso responsabile per ritardi attribuibili a forza maggiore o eventi non attribuibili alla stessa TISM.
7.4 Il servizio di riparazione è gratuito per tutti i guasti non imputabili direttamente o indirettamente al Cliente.
7.5 Il Cliente è responsabile a tutti gli effetti, anche verso terzi, del corretto funzionamento degli apparati connessi alla rete, dell’impianto elettrico e del relativo impianto a terra. È fatto obbligo al Cliente di utilizzare sulla propria linea solo apparati omologati. Il Cliente sarà responsabile per utilizzi impropri.
Articolo 8 - Attività necessarie per il collegamento alla rete
8.1 Il Cliente è tenuto a consentire gratuitamente a TISM l'accesso e l'attraversamento, anche sotterraneo, dell'immobile di sua proprietà per tutto quanto occorrente ai collegamenti alla rete e a tutela del suo funzionamento.
8.2 L’abbonamento non può perfezionarsi se chi lo richiede non consente il predetto accesso e/o attraversamento.
8.3 Qualora il collegamento alla rete sia impedito da terzi che non consentono l'attraversamento e/o l'accesso alla loro proprietà, TISM non è responsabile per ritardi o per la revoca della richiesta di collegamento.
Articolo 9 - Omologazione
9.1 Gli apparati del Cliente collegati al Punto Terminale della rete devono essere muniti delle previste omologazioni o autorizzazioni stabilite dalle normative europee in vigore.
9.2 In caso di mancato rispetto della suddetta disposizione il Cliente, oltre ad incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa in vigore, sarà comunque tenuto al pagamento del traffico imputabile a tali apparati, nonché al risarcimento dei danni eventualmente arrecati.
Articolo 10 - Uso degli impianti e delle infrastrutture di TISM
10.1 È proibito al Cliente aprire, smontare o manomettere gli impianti e/o operare a qualsiasi titolo sulla rete, nonché rivolgersi ad estranei per eseguire riparazioni o effettuare manomissioni per qualsiasi fine.
10.2 Qualora il Cliente non rispetti tali obblighi, fatti salvi i rimedi di legge, TISM potrà procedere, previa sospensione del Servizio, alla risoluzione del contratto con le modalità di cui al successivo articolo 20 e richiedere il risarcimento di tutti i danni subiti.
Articolo 11 - Verifiche tecniche
11.1 Per effettuare eventuali verifiche all'impianto e agli apparati collegati alla rete, il Cliente deve consentire l'accesso nei propri locali al personale inviato da TISM, avendo concordato con gli uffici TISM la data e l’ora dell’intervento.
11.2 In caso di rifiuto da parte del Cliente TISM, previo avviso scritto, può sospendere la fornitura del Servizio fintanto che il Cliente non consentirà l’accesso ai propri locali a garanzia del buon funzionamento della rete.
Articolo 12 - Utilizzo del Servizio da parte di terzi
12.1 Il Cliente può permettere ad altri di usufruire del Servizio ma non può chiedere un corrispettivo maggiore di quanto il Cliente medesimo sia tenuto a corrispondere a TISM in relazione alle condizioni economiche vigenti.
12.2 L’abbonamento non è cedibile da parte del Cliente, salvo i casi di subentro espressamente autorizzati da TISM.
Articolo 13 - Uso improprio del Servizio
13.1 Il Cliente ha l’obbligo di utilizzare il Servizio nel rispetto delle leggi, dei regolamenti vigenti e delle condizioni generali di contratto. Qualsiasi uso difforme del Servizio configura inadempimento del Cliente, con risoluzione automatica del contratto e fatto salvo il risarcimento degli eventuali danni.
13.2 Il Cliente non può effettuare né può consentire di effettuare dal proprio punto terminale comunicazioni o attività che rechino molestia, causino malfunzionamenti alla rete o violino le normative vigenti.
13.3 Il Cliente non può utilizzare il servizio per esigenze diverse dalla comunicazione interpersonale e/o in immobili di cui non disponga legittimamente.
13.4 Il Cliente ha l’obbligo di attenersi ai criteri di buona fede e correttezza nell’uso del Servizio, astenendosi dal conseguire utilità ulteriori rispetto a quelle tipiche del Servizio quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, conseguire o far conseguire a terzi, ovvero ad altre numerazioni, ricariche o accrediti di traffico.
13.5 Nel caso di fruizione di offerte tariffarie specifiche, TISM si riserva la facoltà di sospendere l’applicazione delle offerte tariffarie al Cliente che ne abusi o risolvere il relativo contratto pretendendo il pagamento dell’intero consumo di traffico effettuato, che verrà valorizzato secondo le condizioni tariffarie base del Servizio. Fatto salvo ogni altro rimedio di legge e ogni altra misura prevista dalle presenti condizioni generali, TISM potrà sospendere immediatamente la fornitura del Servizio e risolvere il contratto a norma dell’Articolo 20, qualora il Cliente ne faccia l’uso improprio indicato nei commi precedenti, dando, se del caso, idonea comunicazione dell’illecito alle autorità competenti.
Articolo 14 - Corrispettivi per il Servizio e modalità di pagamento
14.1 Il Cliente è tenuto al pagamento in favore di TISM, per le prestazioni oggetto delle presenti condizioni generali, di:
-un contributo una tantum per l’attivazione del Servizio;
-un canone mensile di abbonamento;
-un importo per il traffico e le prestazioni fruite.
14.2 Il totale degli importi addebitati in fattura è maggiorato di eventuali imposte e/o altri oneri di legge.
14.3 I contributi, i canoni, gli importi per le prestazioni fruite, nonché i costi della manutenzione sono pubblicizzati da TISM e direttamente consultabili da parte della clientela attraverso i seguenti canali: sportello telefonico, punto vendita TISM Store, sito www.telecomitalia.sm e sito www.telecomitaliastore.sm.
14.4 Il Cliente è tenuto a pagare la fattura entro la data di scadenza nella stessa indicata e secondo le modalità previste nel presente articolo.
14.5 TISM invia la fattura telefonica al Cliente con cadenza di norma bimestrale, entro 15 giorni dalla data di scadenza dei pagamenti. Le spese postali di spedizione della fattura sono addebitate al Cliente. TISM può variare la cadenza di fatturazione per esigenze commerciali ovvero nel caso si verifichino livelli di consumo elevati.
14.6 TISM, a richiesta del Cliente e in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali, fornisce gratuitamente la documentazione di tutte le comunicazioni telefoniche, con le ultime tre cifre oscurate, effettuate dal Cliente sulla base di un proprio sistema interno di rilevazioni. Nel caso di reiterato reclamo TISM, se il cliente ne farà richiesta ai sensi della vigente normativa sulla privacy, fornirà la documentazione dettagliata del traffico effettuato con visibilità completa di una o più numerazioni in uscita in contestazione.
14.7 TISM invierà al Cliente le fatture e/o le comunicazioni all’indirizzo postale indicato dal Cliente. lI Cliente con servizi di posta elettronica attivati potrà ricevere da TISM all’indirizzo elettronico da lui indicato le specifiche comunicazioni della disponibilità della documentazione di cui al successivo comma 8 anche, od esclusivamente qualora Cliente fruitore del servizio gratuito di fatturazione on-line.Il Cliente può in qualsiasi momento modificare le modalità di consultazione/ricezione, optando per una delle due forme (scritta o via internet). Tutte le fatture e/o comunicazioni inviate sia in via elettronica che cartacea si intenderanno come pervenute trascorsi 15 giorni dalla data del relativo invio, fatta salva la prova contraria fornita dal Cliente.
14.8 TISM rende disponibili al cliente le fatture e/o le comunicazioni, nonché la documentazione dettagliata del traffico richiesta dal Cliente stesso, anche sui propri siti internet con specifico accesso riservato e il Cliente può, in qualsiasi momento, chiedere di modificare le modalità di consultazione/ricezione, optando per una delle due forme (scritta o via internet).
Articolo 15 - Cambiamenti delle condizioni contrattuali di offerta del Servizio
15.1 TISM informa, con un preavviso non inferiore ad 1 mese, il Cliente di ogni modifica delle condizioni contrattuali vigenti, mediante comunicazione scritta e/o idonea campagna informativa. In ogni caso il Cliente potrà ottenere informazioni dettagliate attraverso lo sportello telefonico.
15.2 Le modificazioni delle condizioni contrattuali saranno automaticamente applicate, se vantaggiose per il Cliente. Il cliente ha comunque diritto di recedere dal contratto, senza penali, all’atto della notifica di proposte di modifica delle condizioni contrattuali.
Articolo 16 - Modalità di pagamento e mezzi di garanzia
16.1 Al momento della richiesta di attivazione dell’abbonamento al Cliente verrà richiesta, quale modalità di pagamento e mezzo di garanzia la domiciliazione delle fatture su un proprio conto corrente bancario.
Articolo 17 - Reclami riguardanti gli importi addebitati in fattura
17.1 I reclami relativi ad importi addebitati in fattura dovranno essere inviati all'indirizzo indicato in fattura entro i termini di scadenza della fattura in contestazione. Saranno salvi i casi di ritardo nel recapito della fattura opponibili validamente dal Cliente.
17.2 In caso di reclamo il Cliente sarà comunque tenuto al pagamento, entro la data di scadenza della fattura, di tutti gli importi non oggetto del reclamo addebitati nella fattura stessa.
17.3 L’esito del reclamo è comunicato al Cliente per iscritto entro 30 giorni solari dal momento in cui il reclamo è pervenuto.
17.4 Nel caso in cui il Cliente non paghi entro la scadenza indicata in fattura gli addebiti oggetto di reclamo, TISM sospende, fino alla comunicazione al Cliente dell’esito del reclamo stesso, l’applicazione di quanto previsto negli articoli 18 e 19 concernenti rispettivamente le penali e la sospensione dei servizi per ritardato pagamento. Rimane comunque fermo che, ove il reclamo non sia stato accettato, il Cliente è tenuto a pagare la predetta indennità a decorrere dalla data di scadenza indicata in fattura.
17.5 In caso di frode denunciata che abbia come oggetto l’uso indebito da parte di terzi soggetti del collegamento di rete effettuato al di fuori dei locali nei quali è posto il terminale di utente, i pagamenti relativi all’asserito traffico fraudolento oggetto di denunzia rimarranno sospesi sino alla definizione della procedura di reclamo, I pagamenti sospesi saranno addebitati al Cliente in caso di insussistenza di manomissione del collegamento di rete. Ove sia riscontrata la fondatezza del reclamo anche nell'ipotesi di frode accertata, e siano stati già pagati tutti gli importi addebitati sul Conto TISM, TISM provvederà alla restituzione dei suddetti importi comprensivi degli interessi legali per il periodo intercorrente tra l’avvenuto pagamento e la data del rimborso.
17.6 Qualora il reclamo non sia stato accolto e, il Cliente non abbia ancora pagato, la somma contestata dovrà essere pagata entro la data comunicata da TISM tramite la lettera di definizione del reclamo e/o della conciliazione. Quanto dovuto a titolo di indennità è calcolato a decorrere dalla data di scadenza della fattura contestata e sarà addebitato su una successiva fattura.
17.7 Ove sia riscontrata la fondatezza del reclamo, TISM provvede alla restituzione degli eventuali importi pagati dal Cliente, operando eventualmente anche in compensazione nella successiva fattura e rimborsando al Cliente gli interessi legali per il periodo intercorrente tra l’avvenuto pagamento e la data del rimborso.
Articolo 18 - Indennità di ritardato pagamento
18.1 In caso di ritardato pagamento degli importi addebitati in fattura alla scadenza ivi indicata, il Cliente deve versare a TISM un’indennità di ritardato pagamento a titolo di penale pari:
-al 2% dell’importo indicato in fattura e rimasto insoluto se il pagamento sarà effettuato dal 1° al 15°giorno solare successivo alla data di scadenza, oppure;
-al 4% dell’importo indicato in fattura e rimasto insoluto se il pagamento sarà effettuato dal 16°al 30°giorno solare successivo alla data di scadenza, oppure;
-al 6% dell’importo indicato in fattura e rimasto insoluto se il pagamento sarà effettuato dopo il 30° giorno solare dalla data di scadenza; l'applicazione della predetta indennità del 6% sarà effettuata sino alla risoluzione contrattuale. In ogni caso il tasso applicato non potrà essere superiore al tasso soglia ex art. 207 cp
18.2 L’indennità di cui al comma 1 sarà addebitata da TISM nella prima fattura utile successiva al pagamento della fattura rimasta, in tutto o in parte, insoluta. Nel caso di risoluzione contrattuale l’indennità sarà addebitata con la fattura emessa successivamente alla comunicazione di risoluzione inviata al Cliente.
18.3 Ferma restando l’applicazione delle penali di cui al presente articolo, al fine di assicurare il pieno adempimento degli obblighi assunti nei confronti di TISM il Cliente intestatario di più contratti autorizza TISM a rivalersi delle somme di cui sia risultato moroso sugli altri abbonamenti relativi ai servizi disciplinati dalle presenti condizioni generali.
Articolo 19 - Sospensione per ritardato pagamento
19.1 Fatti salvi gli altri casi di sospensione del Servizio e quanto disposto in materia di indennità per ritardato pagamento, TISM, previa comunicazione anche telefonica o sms, può sospendere il Servizio al Cliente che non provveda al pagamento della fattura entro la data di scadenza ivi riportata.
19.2 La sospensione del Servizio nel caso in cui il Cliente sia intestatario di più contratti, si applica a tutti i servizi fatturati congiuntamente in fattura.
19.3 Il Cliente a cui sia stato sospeso il Servizio, per ottenerne il ripristino prima che il relativo abbonamento sia risolto, è tenuto a corrispondere a TISM quanto dovuto a qualsiasi titolo, ragione o causa. Il Servizio verrà riattivato entro due giorni lavorativi successivi alla comunicazione dell’avvenuto pagamento della somma dovuta e previo relativo accertamento da parte di TISM. In ogni caso il Cliente avrà la possibilità di utilizzare i numeri di emergenza così come stabilito all’articolo 31.
19.4 Qualora il Cliente non provveda al pagamento del Servizio entro i termini previsti dalle presenti Condizioni Generali TISM ha la facoltà di risolvere il Contratto e di cessare la fornitura del Servizio secondo quanto stabilito nel successivo Articolo 20.
Articolo 20 - Risoluzione contrattuale
20.1 Trascorsi 15 giorni dalla data di sospensione del Servizio, determinatasi per qualsiasi causa, TISM può risolvere di diritto l’abbonamento, dando al Cliente un preavviso tramite raccomandata con avviso di ricevimento di almeno 10 giorni dalla data di ricevimento della stessa.
Articolo 21 - Procedure concorsuali
21.1 L’abbonamento si intende risolutivamente condizionato. in caso di assoggettamento del Cliente ad una qualsiasi delle procedure concorsuali previste dalla Legge. In tali casi, TISM comunicherà al Cliente di avvalersi della facoltà di risolvere l’abbonamento dandogliene preavviso tramite raccomandata con avviso di ricevimento.
Articolo 22 - Elenco Abbonati
22.1 Il Cliente, previo consenso, potrà essere gratuitamente inserito nell'elenco abbonati al Servizio con le indicazioni dallo stesso fornite all’atto della richiesta del Servizio.
22.2 Il Cliente può richiedere gratuitamente di non essere incluso nell’elenco abbonati, di ottenere che il suo indirizzo sia in parte omesso e, se ciò è fattibile dal punto di vista linguistico, di non essere contraddistinto da un riferimento che ne rilevi il sesso.
22.3 Il Cliente ha altresì diritto, previa richiesta, a che i suoi dati personali non siano utilizzati per l’invio di materiale pubblicitario.
22.4 In ogni caso, anche in relazione a quanto previsto al successivo articolo 32, le condizioni di cui al presente articolo verranno tempestivamente adeguate alle norme che di volta in volta disciplineranno la protezione dei dati personali e la riservatezza delle comunicazioni.
Articolo 23 - Subentro
23.1 Il cambiamento della persona fisica o giuridica, impresa, ente o associazione, a cui l’abbonamento è intestato è soggetto al pagamento dell'indennità di subentro. L'indennità di subentro non è dovuta nei casi di successione a titolo universale o particolare, o quando il subentro avviene fra persone conviventi dello stesso nucleo familiare.
23.2 L'indennità di subentro non è inoltre dovuta nei casi di trasformazione della denominazione o della ragione sociale o di cambio del titolare di impresa.
23.3 Il subentrante, in qualità di cessionario del contratto di abbonamento, assume la medesima posizione giuridica del precedente intestatario, succedendo in tutti i crediti ed accollandosi tutti i debiti derivanti dal rapporto contrattuale, ivi inclusi eventuali debiti inerenti a prestazioni già eseguite.
Articolo 24 - Trasloco
24.1 Il Cliente che intende traslocare la propria linea telefonica deve darne comunicazione a TISM che provvederà all’effettuazione del trasloco entro 20 gg dalla richiesta del Cliente fatti salvi i casi di eccezionalità tecnica, ovvero nei tempi concordati con il Cliente stesso mantenendo il medesimo numero ove tecnicamente possibile. TISM indica al momento della richiesta la data di appuntamento, anche ove concordata con il cliente, in cui è previsto l’intervento del tecnico presso il luogo di ubicazione dell’impianto. Le date potranno essere confermate o rimodulate da TISM anche tramite invio di SMS.
24.2 Il Cliente è tenuto a corrispondere il contributo previsto per il trasloco ed, altresì, eventuali diversi prezzi e corrispettivi determinati in conseguenza dello stesso, che dovranno essergli preventivamente comunicati.
24.3 Se il Cliente dichiara di non avere interesse a mantenere attivo, nel frattempo, l'impianto da traslocare, TISM sospenderà, a decorrere dalla data indicata dal Cliente, il Servizio fino a quando il trasloco non sarà effettuato.
24.4 In caso di morosità del Cliente, TISM non effettuerà il trasloco fino a quando il Cliente stesso non avrà provveduto a sanare la morosità pendente, come previsto nel precedente articolo.
24.5. Fatto salvo quanto previsto dal precedente comma 4, nei casi in cui TISM effettui in ritardo il trasloco rispetto ai tempi concordati ovvero alla data di appuntamento di previsto trasloco già indicata, il Cliente avrà diritto agli indennizzi previsti al successivo Articolo 25.
Articolo 25 - Ritardi nell'adempimento degli obblighi assunti da TISM nella fornitura del Servizio
25.1 Qualora TISM non rispetti i termini previsti per l’attivazione del Servizio, la riparazione di un guasto, l’effettuazione di un trasloco, di cui rispettivamente agli articoli 4.1, 7.2, 22.1, 22.2 e 24.1, il Cliente ha diritto ad un indennizzo pari al 5% del valore del canone mensile corrisposto dal Cliente per ogni giorno lavorativo di ritardo incluso il sabato o di inadempimento delle condizioni di volta in volta stabilite fino ad un importo massimo pari al 200% del valore del canone mensile.
25.2 Tale indennizzo non trova applicazione se il ritardo è imputabile o comunque ascrivibile al Cliente ovvero a terzi diversi da TISM, considerando come TISM anche i suoi subfornitori/subappaltatori e comunque non sia possibile rispettare i termini concordati o la data di appuntamento già indicata per cause non imputabili a TISM.
Articolo 26 - Errori di sospensione del Servizio
26.1 Qualora il Cliente venga sospeso dalla fornitura del Servizio per errore, ha diritto ad un indennizzo pari al 50% del canone mensile di abbonamento corrisposto dal Cliente per ogni giorno solare di sospensione indebita.
Articolo 27 - Errori nell'elenco telefonico
27.1 TISM non è comunque responsabile né di eventuali errori nell'inserimento dei dati in elenco ad essa non imputabili né della veridicità di titoli o qualifiche ovvero di ogni altro dato e/o informazione dichiarati dal Cliente a TISM.
Articolo 28 - Modalità di pagamento delle indennità
28.1 TISM detrarrà le indennità dovute al Cliente a partire dalla prima fattura utile operando in compensazione, e applicando -nel caso in cui non siano state riconosciute le indennità dovute sulla prima fattura utile -le stesse percentuali previste per l’indennità di cui all’articolo 18, ovvero provvederà alla loro liquidazione nei casi di cessazione del rapporto, salvo eventuali conguagli.
Articolo 29 - Consumi anomali
29.1 Nel caso si verifichino consumi anomali ovvero si evidenzino comportamenti che determinino un rischio di danno economico per TISM, TISM si riserva di informare il Cliente, anche tramite messaggio fonico, telegramma, SMS e di inviare una fattura anticipata e/o di sospendere, precauzionalmente, nei limiti di fattibilità tecnica ed informando, ove possibile, il Cliente l’accesso alle numerazioni/direttrici interessate dal traffico anomalo. Tutti i servizi interessati dalla sospensione verranno ripristinati nella loro interezza non appena il Cliente avrà pagato il traffico sviluppato su detti servizi ed avrà prestato le ulteriori garanzie eventualmente richieste da TISM stessa. In ogni caso resta salva la facoltà del Cliente di ricorrere alla procedura di reclamo così come previsto nell’articolo 17.
Articolo 30 - Disabilitazione delle chiamate
30.1 TISM, fornisce la linea telefonica disabilitata in modalità permanente verso alcune numerazioni relative ai servizi a sovrapprezzo e verso le numerazioni internazionali e satellitari di elevato costo, salvo richiesta contraria del Cliente.
Articolo 31 - Chiamate di emergenza e comunicazioni dirette al Cliente
31.1 La sospensione del Servizio, per qualsiasi motivo disposta da TISM sulla base delle presenti condizioni generali di abbonamento, dovrà fare salva la possibilità di utilizzare i numeri di emergenza 112, 113, 114, 115, 118 e di ricevere chiamate, come da disposizioni di legge, in tutti i casi in cui ciò è tecnicamente possibile.
Articolo 32 - Informazioni fornite a TISM
32.1 Il Cliente è tenuto a fornire le informazioni e/o i dati necessari per la fornitura del Servizio ed eventualmente quelle relative all’attività svolta in relazione all’utilizzo del Servizio stesso.
32.2 Le suddette informazioni, della cui veridicità è responsabile il Cliente, debbono essere rese a TISM che le mantiene riservate e complete.
32.3 A questo proposito il Cliente si impegna a comunicare al più presto, anche telefonicamente, qualunque cambiamento relativo a tali informazioni.
Articolo 33 - Trattamento dei dati personali
33.1 Il trattamento dei dati personali forniti dal Cliente per l’attivazione del Servizio, avverrà nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa in materia di protezione dei dati personali, con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. I dati personali del Cliente saranno trattati per finalità connesse alla fornitura del Servizio e, previo suo consenso, per finalità ulteriori, come specificamente riportato da TISM nell’Informativa privacy in allegato alle presenti condizioni generali.
Articolo 34 - Qualità del Servizio
34.1 TISM, in conformità agli obblighi stabiliti dalla normativa vigente e tenendo conto delle norme internazionali, trasmette periodicamente agli Organismi competenti una relazione contenente dati consuntivi sulla qualità del Servizio reso ed ogni altro indicatore utile in base ai parametri individuati da TISM.
Articolo 35 - Norme finali
35.1 Le presenti condizioni generali sono soggette alle modifiche e/o integrazioni imposte con appositi atti e/o provvedimenti di carattere normativo.


Condizioni Generali di Contratto Offerta Voce

Articolo 1 - Oggetto
La presente offerta (di seguito l'"Offerta") si compone di uno specifico profilo tariffario di fonia prescelto dal Cliente associato al servizio telefonico di base fornito secondo le Condizioni Economiche allegate.
Articolo 2 - Disciplina contrattuale
L'Offerta congiuntamente disciplinata dalle Condizioni Generali di Abbonamento al Servizio Telefonico e dalle presenti Condizioni Specifiche è riservata ai clienti c.d. residenziali (di seguito il "Cliente"), intendendosi per ciò la persona fisica residente in abitazione privata che intende utilizzare i servizi di TISM per finalità diverse dall'attività imprenditoriale e professionale eventualmente svolta. Pertanto le presenti condizioni specifiche di contratto derogano ed integrano per quanto in esse previsto le Condizioni Generali di Abbonamento al servizio telefonico disponibili anche sul sito internet www.telecomitalia.sm.
Articolo 3 - Accesso al Servizio
L'attivazione dell'Offerta può essere richiesta da Clienti già titolari di una linea telefonica di base, oppure da coloro che non essendone ancora titolari, chiedano l'attivazione contestualmente alla richiesta di una linea telefonica di base.
Articolo 4 - Attivazione del Servizio
Nel caso in cui il Cliente sia già titolare di una linea telefonica di base, l'attivazione dell'Offerta avverrà entro 5 (cinque) giorni dalla relativa registrazione della richiesta del Cliente nei sistemi informatici di TISM. Qualora l'Offerta venga richiesta contestualmente all'attivazione di una linea telefonica di base, l'Offerta verrà attivata nei termini previsti dalle condizioni generali di abbonamento per l'attivazione della linea.
Articolo 5 - Incompatibilità
L'Offerta, relativamente all'utenza del Cliente richiedente, non è in generale compatibile con altri tipi di agevolazioni sul traffico, salvo diversa indicazione da parte di TISM.
Articolo 6 - Condizioni economiche
Il traffico telefonico oggetto dell'Offerta è soggetto al profilo tariffario descritto dalle Condizioni Economiche allegate.
Articolo 7 - Trasloco del Servizio
In caso di trasloco della propria utenza o di richiesta di cambio numero da parte del Cliente, TISM garantirà la continuità dell'Offerta compatibilmente con la disponibilità tecnica e provvederà ad avvertire il Cliente nel caso risulti impossibile garantire la continuità dell'Offerta stessa.
Articolo 8 - Subentro - Cessazione della linea telefonica
In caso di subentro di altro Cliente o di cessazione della linea telefonica da parte del Cliente, l'Offerta decade entro cinque giorni dalla registrazione della richiesta di subentro o della cessazione nei sistemi informatici di TISM.
Articolo 9 - Durata dell’Offerta
L'Offerta è a tempo indeterminato.
a) Il Cliente può recedere in qualsiasi momento dall'Offerta e senza il pagamento di alcun corrispettivo dandone comunicazione per iscritto a TISM, mediante lettera o fax con allegata fotocopia del documento d'identità. Il recesso produrrà effetto dalla data di registrazione della richiesta di cessazione nei sistemi informatici di TISM e, comunque non oltre 15 (quindici) giorni dalla comunicazione del Cliente. Il Cliente sarà tenuto a corrispondere a TISM gli importi dovuti relativamente al servizio fruito fino alla predetta data di efficacia.
b) TISM potrà recedere dall’Offerta dandone comunicazione al Cliente per iscritto con un preavviso di 30 (trenta) giorni.
c) La cessazione per qualunque causa del contratto relativo al servizio telefonico di base determinerà automaticamente la cessazione dell'Offerta.
d) In caso di cessazione, per qualunque causa, dell’Offerta il servizio telefonico di base rimarrà comunque attivo con associate le condizioni economiche dell’Offerta di Base di TISM.
Articolo 10 - Modifiche contrattuali
TISM si impegna ad informare il Cliente di ogni modifica delle condizioni contrattuali del Servizio con indicazione della data di efficacia delle modifiche stesse. Tale data dovrà essere successiva di almeno 30 (trenta) giorni rispetto a quella dell'informazione di TISM al Cliente. Qualora il Cliente non ritenga di accettare tali modifiche avrà facoltà di recedere dall'Offerta, senza alcuna penalità, mediante comunicazione allo Sportello telefonico confermata per iscritto all'indirizzo indicato da TISM entro la data di efficacia delle modifiche stesse. In tale ipotesi il Cliente è tenuto al pagamento di quanto maturato fino a tale data.
Articolo 11 - Indennizzi
Gli eventuali indennizzi previsti dagli artt. 26, 27 e 28 delle Condizioni Generali di Abbonamento al servizio telefonico di base verranno determinati sulla base del canone di abbonamento al servizio telefonico di base e saranno quindi applicati solo con riferimento alla componente dell'Offerta di Base di TISM.
Articolo 12 - Trattamento dei dati personali
I dati personali del Cliente, acquisti nell’ambito del presente Contratto, saranno utilizzati da TISM per l’erogazione del Servizio aggiuntivo rispetto all'abbonamento dell’utenza telefonica e trattati in base in base alle normative vigenti.




Prosegui al sito web
Ciao Leo